giovedì 29 dicembre 2011

Cita

Cita è morta ieri a ottant'anni. Era in pensione da quando ne aveva trenta. Ha trascorso cinquant'anni dipingendo, suonando il piano e ascoltando musica sacra.

martedì 20 dicembre 2011

Jobble-it.com: "Lavoro in Italia"


Searching jobs around the world 

Jobble - the job search engine

The 3rd Letter (Trzeci List - napisy PL)

The 3rd Letter (Trzeci List - napisy PL) from grzegorz jonkajtys on Vimeo.

The 3rd Letter Runtime: 15min. Presented by Marauder Film Directed by Grzegorz Jonkajtys Written by Grzegorz Jonkajtys & Bastiaan Koch Produced by Bastiaan Koch FEATURE FILM package available upon request from: info@maraudefilm.com Official website: the3rdletter.com Grzegorz Jonkajtys: jonkajtysfilm.com Production Company: marauderfilm.com Awards: Best Director Prize: HollyShorts, Los Angeles, 2010 Best of Show Jury Award: Nevada City Film Festival 2010 Audience Award: Maelstrom Seattle Film Festival 2010 Official Selection: Sitges Film Festival 2010 Sound Design by Andrew Duncan: playplayplay.org Original Score by Audrey Riley & hithmedia.com Shot on the Canon 5D MarkII (Copyright 2011, All rights reserved; Marauder Film LLC)

sabato 10 dicembre 2011

WIRED MAG NEWS È lui l'uomo dell'anno Wired Motivazione: il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dimostrato negli ultimi 12 mesi una sorprendente velocità nel rimanere collegato alla realtà. In una parola: wired

The Beauty of Mud (4000 fps) by David HJ. Lindberg

The Beauty of Mud (4000 fps) from David HJ. Lindberg on Vimeo.

Phantom camera: $100000 VS. Canon 550D T2i: $760 I used a Canon 550D T2i to create a Phantom camera look, but with a much lower budget. All I used was my 550D, my lens and Twixtor. Of course the Phantom camera makes better results, but compared with the prices, I think Twixtor is totally worth a try. Camera: EOS Canon T2i/550D Rebel Lens: Canon EF 50/1,8 II Music: Ludovic Einaudi - Oltremare Thanks to: Samuel Lindberg 60 fps converted to 4000 fps in Twixtor. Shutterspeed: 1/4000

mercoledì 7 dicembre 2011

Tiny London

Tiny London from Mario Muth on Vimeo.

So, how did Mario do this? Mario sent us this bit of instruction: each clip is shot using raw images. I use the small or the medium raw in case I need to crop in the picture profile was set to sharp and saturated the actual capture is done by holding down the shutter using a remote for 5 minutes (using burst mode) in terms of positioning, obviously anything that is looking into a scene works and def a sturdy tripod for post, I read everything into Adobe After Effects and in camera raw push up the saturation, the sharpness, clarity and in most cases fill light. In addition I tend to push the blues, reds and greens further. Finally, I add a little bit of lowlight saturation the clips are done at 12fps as the Canon EOS 5D Mark II only manages to capture 3fps in raw in burst mode in terms of size i go for 30% bigger so I can add a ken burns style finally masking the sharp areas and lens blur the rest. For the masks, I include all the items that should be sharp in the perspective. the actual movie was done in fcp 7 as I am most familiar with that. Adding a few ken burns effects and doing alignment with the music finally a vignette from magic bullet to underline the miniature look

domenica 15 maggio 2011

24 Hours of Neon by Philip Bloom

24 Hours of Neon from Philip Bloom on Vimeo.


My first attempt at HDR tone mapping timelapse.

We start off with normal timelapse and then go into the 3 and 7 bracket tone mapped HDR timelapses.

I wanted to create a sense of colour and insanity that Las Vegas gives you. All from one view point. My balcony. With that restriction can you do it? Well I did it before in my two previous timelapses...

This was harder in a way as there was no single focal point like in the Sydney Harbour piece or the Space Needle piece.

I made a virtue of the HDR tone mapping with the change of pace in the music and also my use of bookends which I love.

There is a very detailed commentary on my website which goes into each shot in detail. It's worth a listen.
http://philipbloom.net/?p=13307

Music is from "Moon" by the brilliant Clint Mansell

Shot with a Gh2, T2i, T3i, 5Dmk2

martedì 19 aprile 2011

World's First Sony F3 S-Log Test by Next Level Pictures

World's First Sony F3 S-Log Test from Next Level Pictures on Vimeo.


New York City, NY (April 18, 2011) Next Level Pictures in association with Tstop Cinema teamed up with Abel Cine, Kessler Crane, Wide Open Camera, Angenieux, Carl Zeiss, Cooke, Tyler Mounts, and Miller to unveil the worlds first ever camera test using the Sony F3 with S-Log. S-Log isn’t scheduled for official release until late summer 2011 so we are proud to get our hands on the camera and put it through several latitude tests to include helicopter aerials by Vincent Laforet, vibrant Vegas city lights, and skin tone tests of two models in ten different locations throughout Las Vegas at NAB 2011. The crew of twelve had only ten hours with the camera to produce and film the entire project. The purpose of this test is to compare the latitude and image quality of the new S-Log firmware to native EX codec.

Check out the behind the scenes video:

World's First Sony F3 S-Log Test - Behind the Scenes from Next Level Pictures on Vimeo.


Next Level Pictures:
Jonathan Bregel
Khalid Mohtaseb

Executive Producers:
Eric Kessler
Jarred Abrams
Carl Zeiss Lenses
Vincent Laforet

Sponsors:
Kessler Crane
Wide Open Camera
Abel Cine
Tyler Mounts
Zeiss
Angenieux
Cooke
Miller Tripod

For a list of all crew and additional details go to:
nextlevelpictures.com/​blog/​2011/​4/​19/​nlp-shoots-the-worlds-first-footage-with-the-sony-f3-s-log.html

Pretty Lights - “Gold Coast Hustle” - Final Comparison Video
prettylightsmusic.com

Nat Kendall Presents: Songbird Sing - “On Again” - BTS Video
songbirdsing.com

twitter.com/​nextlevelpics
flickr.com/​photos/​nextlevelpics
facebook.com/​nextlevelpictures

"FLAWLESS" The Official Trailer

"FLAWLESS" The Official Trailer from PACIFIC PICTURES on Vimeo.


How far would you go to execute the perfect plan?

How far would you go for love?

Ravi thought he had it all figured out. The night of his proposal to Rekha was set to be perfect. When suddenly things take a wild turn - in the most unexpected way at the most inopportune time. Finding the right words is one thing. Proving it with actions is something else entirely. A string of high profile jewelry store heists has kept authorities baffled. A break leads Police to a pair of suspects: two couples, two well-laid plans. For one, the biggest obstacle will come at the worst possible time.

Putting it all on screen posed an entirely new set of challenges. Although action and romance may appear to be an unlikely pairing, we've had many unique opportunities to explore the ways genre conventions and narrative fiction can enhance documentary storytelling and were excited to take a leap into the action genre with our latest film, "FLAWLESS." The all-DSLR, Canon 5D Mark II production spanned four nights in Los Angeles and included the use of a process trailer and Porsche Cayenne with Gemini crane furnished by CameraCarIndustries.com. Amazingly realistic picture vehicles were provided by PictureCarWarehouse.net. Shooting a police chase on-location with world class stunt drivers under the supervision of stunt coordinator Gianni Biasetti was one of many highlights, as was staging a full-blown heist of the gorgeous StuartMoore.com in Fashion Island.

Pacific Pictures presents "FLAWLESS"
Starring Ravi Gandhi, Rekha Velisetty, Kavi Ladnier & Roger Narayan
Written & Directed by Kevin Shahinian
Produced by Kevin Shahinian & Snehal Patel
Director of Photography Kevin Shahinian
2nd Unit Director Snehal Patel
Gaffer Tom Myrdahl
Key Grip Jefferson Miller
Sound Recordist Christopher Wilson
Glidecam operator Alex Sax
Film Editor Kevin Shahinian
Stunt Coordinator Gianni Biasetti
Wardrobe Kristen Anthony
Makeup & Hair Kurumi Uchino

Cameras: Canon 5D Mark II
Canon EOS L-series lenses
Additional equipment furnished by Cinevate.com & Glidecam.com

venerdì 15 aprile 2011

Liz Aggiss/Billy Cowie/David Anderson's "Motion Control"


Liz Aggiss/Billy Cowie/David Anderson's groundbreaking dance for camera film.

martedì 5 aprile 2011

PINA - Dance, dance, otherwise we are lost - International Trailer

PINA - Dance, dance, otherwise we are lost - International Trailer from neueroadmovies on Vimeo.


PINA - A film for PINA BAUSCH by WIM WENDERS.

Official International Trailer.

Official Site: pina-film.de/​en/​
Join PINA on Facebook: facebook.com/​pina.film
Neue Road Movies: neueroadmovies.com

PINA premieres in the official selection of the 61st Berlin International Film Festival (out of competition) on 13th of February.

PINA is a film for Pina Bausch by Wim Wenders. The feature-length dance film was shot in 3D with the ensemble of the Tanztheater Wuppertal Pina Bausch and shows the exhilarating and inimitable art of the great German choreographer who died in the summer of 2009, inviting the viewer on a sensual, visually stunning journey of discovery into a new dimension: right onto the stage of the legendary ensemble and together with the dancers beyond the theater, into the city and the surrounding industrial landscape of Wuppertal – the place that was the home and center of Pina Bausch's creative life for more than 35 years.

giovedì 24 marzo 2011

Watch: Second New Teaser Trailer for Darren Bousman's '11-11-11'


A horror-thriller set on 11:11 on the 11th day of the 11th month and concerning a entity from another world that enters the earthly realm through Heaven's 11th gate. 11-11-11 is both written and directed by American filmmaker Darren Lynn Bousman, of Saw II, III & IV, Repo! The Genetic Opera and Mother's Day, still due out later this year. Bousman and Epic Pictures Group only announced the project last August, but pulled it together and are currently shooting in Spain. Though we don't know if this has a distributor yet, as expected, it will be arriving in theaters on November 11th, 2011, as in 11-11-11 itself. How creepy! Look any good?

from http://www.firstshowing.net/

mercoledì 23 marzo 2011

Studio Daily Blog » Want Home 3D Without the Glasses? Start Thinking Small

Studio Daily Blog » Want Home 3D Without the Glasses? Start Thinking Small

Liz...

Nice Shot! by Blownapart Studios

Nice Shot! from Blownapart Studios on Vimeo.


This is a single take steadicam shot during a photographic workshop at the Elk's Tower in Sacramento. The workshop put on by Mark Behrens and Lookpw titled "Gun's Gut's and Glory" featured 22 photographers and 20 models. This shot actually came together completely unplanned, when most of the photographers and models had gathered into one room. It started out as a "wouldn't it be cool" and turned into an "alright everybody, listen up" in about 30 seconds. This shot stands completely uncut and is a good example of "speed ramping" for maximum effect.

It took us about 5 minutes to bring everyone up to speed, place people around the room, and figure out a rough path. The original shot is a little over two minutes long. It's obviously really hard to get 40 people to hold still for that long, so a lot of the sped up sections hide some of the movement. The other sped up and slowed down parts were just to emphasize it's epic awesomeness. Thanks to everyone who made this possible!

blownapartstudios.com

lookpw.com


Equipment

GH13 (hacked GH1)
Steadicam jr
Lumix 7-14mm
Premiere CS5
Colorista II

World's widest slip and slide



Film made by Devin Graham
Composer: Christopher Escalante.
You can contact him here at his website.
http://escalantemusic.com/
This was shot somewhere in the world…. As far as the exact location, it must remain top secret, sorry but I cant/wont say.
Project was shot on a Canon 5D Mark II. With one lens, the L series 16-35mm. 2.8/F

venerdì 18 marzo 2011

The Greatest Movie Ever Sold


It's the Iron Man of documentaries! Sony Classics has debuted the trailer on Yahoo for filmmaker Morgan Spurlock's latest documentary, The Greatest Movie Ever Sold, which explores product placement. As you've probably already heard, the documentary is very "meta", as the film was entirely funded by product placement, while showing us the inside process of all his meetings and placement deals. I saw it at Sundance and absolutely loved it, will be one of my favorite docs for years, so I highly suggest checking it out. This is a great introduction and I can't wait to see it again. And yes, all of those products (collectible cups!) do exist.
March 18, 2011
Source: Yahoo
by Alex Billington

giovedì 17 marzo 2011

Disney '46 The Story of Menstruation


Un cortometraggio animato di 10 minuti prodotto dalla Walt Disney Productions nel 1946 e dall’inequivocabile titolo The Story of Menstruation. Era stato voluto dall’International Cello-Cotton Company (ora Kimberly-Clark) ed è stato mostrato a circa 100milioni di studenti Americani. The Story of Menstruation è probabilmente il primo film dove si sente pronunciare la parola Vagiaina-

mercoledì 16 marzo 2011

Cave of Forgotten Dreams Trailer 2011 HD


Genre: Documentary
Director: Werner Herzog
Run Time: 95 minutes
In theaters: April 29th, 2011
Synopsis: CAVE OF FORGOTTEN DREAMS, a breathtaking new 3D documentary from the incomparable Werner Herzog (ENCOUNTERS AT THE END OF THE WORLD, GRIZZLY MAN) follows an exclusive expedition into the nearly inaccessible Chauvet Cave in France, home to the most ancient visual art known to have been created by man. A hit at this year's Toronto Film Festival, CAVE OF FORGOTTEN DREAMS is an unforgettable cinematic experience that provides a unique glimpse of pristine artwork dating back to human hands over 30,000 years ago -- almost twice as old as any previous discovery.

giovedì 10 marzo 2011

Mite by Rhett Dashwood

Mite from Rhett Dashwood on Vimeo.


Director / Producer: Rhett Dashwood
Audio: Cypheraudio

Silver Black Cycle by Rhett Dashwood

Silver Black Cycle from Rhett Dashwood on Vimeo.


Initially created for Silver+Black exhibition.
Director: Rhett Dashwood
Audio: Cypheraudio

Particles on Erlend by Mattias Peresini

Particles on Erlend from Mattias Peresini on Vimeo.


A little experiment with Trapcode Particular, Trapcode Sound Keys, and After Effects.
There are no keyframes in this animation. The particular rig is fully driven by Sound Keys
Music : Erlend - Ted & Francis

martedì 1 marzo 2011

Oslo: la rete wi-fi si materializza


1 marzo 2011
Timo arnall, Jørn Knutsen e Einar Sneve Martinussen, tre giovani designer norvegesi, hanno compiuto a Oslo una piccola magia tecnologica: rendere visibili le reti wi fi che attraversano la città. Per farlo il trio ha percorso le strade di notte con un'asse di quattro metri dotata di antenna wireless e di una serie di led che lampeggiando indicavano la presenza (e l'intensità) del segnale. Il movimento di questa speciale barra è stato quindi seguito da una fotocamera con la tecnica del light painting, vale a dire scattando foto a lunga esposizione. In questo modo le onde radio provenienti dai dispositivi wireless si sono in pratica materializzate, dando finalmente un'idea grafica di come queste occupano e attraversano il contesto urbano
a cura di Pier Luigi Pisa

mercoledì 23 febbraio 2011

Giornata della Commedia dell'Arte 2011 - Seconda edizione



Il SAT, associazione che riunisce gli operatori di Commedia dell’Arte, dal 2010 riconosciuta dall’UNESCO nella lista degli organismi non governativi che si occupano di Patrimonio Culturale Immateriale, con il progetto incommedia.it ha proclamato la Giornata della Commedia dell'Arte a supporto della candidatura di questa tradizione alla lista della Convenzione sul "Patrimonio Culturale Immateriale" dell'UNESCO. Da celebrarsi ogni anno il 25 febbraio dalla comunità internazionale dei portatori della tradizione della Commedia dell'Arte, la Giornata intende ricordare il giorno, nel 1545, in cui nacque, legalmente costituita con atto notarile, la prima compagnia di comici di professione.

comunicato stampa 2011

La Commedia dell'Arte cambia casa?

"Io credo, che la Commedia dell'Arte rivissuta e rinata in Italia
rimetterebbe in crisi tutto. Rimetterebbe in crisi non solo la regia, non
solo il grande attore codificato ma l'istituzione stessa teatrale. Io credo,
che una certa paura della Commedia dell'Arte la si abbia. Sarebbe ora di
eliminare la cattiva Commedia dell'Arte della politica e far rinascere
quella buona."
Andrea Camilleri

Per il secondo anno consecutivo, uno degli obiettivi che la
associazione SAT si è prefissa sta per essere raggiunto.
La Giornata della Commedia dell'Arte sara' celebrata il 25 febbraio, con il
patrocinio della Commissione Italiana Unesco e del Centro Italiano dell'ITI
(Istituto Internazionale del Teatro) nei sei continenti, con 62 eventi
(www.commediadellarteday.org/eventi), il messaggio celebrativo del Prof.
Roberto Tessari e la presenza a Torino di Mimmo Cuticchio, Roberto Tessari e
gran parte dei costruttori di maschere europei, riuniti per la prima volta
in un convegno e una mostra.

E'e rimarrà una buona notizia, nonostante la politica culturale di questo
nostro Paese non perda occasione per mortificare gli sforzi di chi come noi
s’impegnano quotidianamente per dare senso e dignità ad un’arte e un
mestiere che vanno assumendo gradatamente il carattere di una missione, per
non dire di un vero e proprio atto di fede.
Nel nostro specifico, oltre alle considerazioni in merito alla negazione del
contributo da parte della Regione Piemonte, avvenuto a soli 20 giorni
dall'evento Torinese, epicentro della Giornata mondiale della Commedia
dell'Arte, in pieno corso d'opera e dopo quasi un anno di preparazione, c'e'
da denunciare un diffuso atteggiamento di disinteresse verso la tradizione
della Commedia dell'Arte a tutti i livelli istituzionali, che spesso
degenera in esclusione o in un vero e proprio disprezzo. Forse questo senso
di dileggio deriva dal timore verso una tradizione scomoda perche'
eccessivamente identitaria, per la sua portata culturale, viva e attuale e
perciò non rinchiudibile in evento folklorico o museale o semplice
intrattenimento.
Non passa inosservato quanto questa ingratitudine culturale possa stridere
in un panorama italiano oggi piu' che mai concentrato attorno alle
celebrazioni della sua unita' e identita' nazionale.

Ci riferiamo, tra l'altro, alla domanda di candidatura della Commedia
dell'Arte alla lista del patrimonio immateriale UNESCO, presentata dal SAT
nel 2008 e a cui a tutt'oggi non è stata data risposta chiara ed esauriente
nonostante la continua richiesta di confronto da parte della associazione
SAT.

Forse e' giunto per la Commedia dell'Arte, che allora come oggi parla una
lingua piu' europea che nazionalista, il momento per cambiare casa?

vai al sito

venerdì 11 febbraio 2011

"Eye of the Storm" - by Lovett

"Eye of the Storm" Behind-the-Scenes


Musical artist Lovett, director Christopher Alender, and producer Kris Eber give an in-depth behind the scenes look at their epic steampunk fantasy "Eye of the Storm".

For more information go to:
http://www.soapboxfilms.com
http://www.loverslabel.com

lunedì 7 febbraio 2011

Tahrir Square, Cairo, Feb 1 2011

Tahrir Square, Cairo, Feb 1 2011 from Oliver Wilkins on Vimeo.



Demonstrations in Midan Tahrir Square on Feb 1 2011.
Interesting to see such a variety of opinions being presented.
Backstory/ blog at dslrnewsshooter.com/​2011/​02/​04/​more-footage-from-egypts-protests-in-tahrir-square-filmed-on-a-canon-dslr/​
Feel free to distribute. For original footage please send requests to olliewilkins@hotmail.com
oliverwilkins.com

domenica 6 febbraio 2011

WORKSHOP DI ILLUMINOTECNICA, TECNICA DEL SUONO E VIDEOMAPPING 28 FEB 04 MAR 2011




info:
www.aesopstudio.com

Lontani dalla civiltà: 'Survival' per le tribù incontaminate










Oltre cento tribù di ogni parte del mondo hanno scelto di evitare il contatto con l’esterno.Sono i popoli più vulnerabili del pianeta. Survival international ha lanciato una campagna mondiale per diferere le loro terre e le loro vite. Ecco le immagini straordinarie di una delle ultime tribù isolate del Brasile, minacciata dall'invasione di taglialegna e compagnie petrolifere.
Per gentile concessione:

http://www.survival.it

venerdì 4 febbraio 2011

Watch: Superb Featurette on 'Black Swan' Director Darren Aronofsky


Fox Searchlight recently unveiled on Apple (in glorious high defintion) a fantastic new behind-the-scenes featurette for Black Swan focusing on Oscar nominated director Darren Aronofsky. If you haven't been able to tell, we're huge fans of Aronofsky here at FS.net and have been honored to interview him a couple of times (watch our Black Swan interview here). Darren is a very intricate and brilliant director, and this full 5-minute video gives us an inside look at his process and how he worked on set to deliver one of 2010's best films. This is the inside look at Black Swan and Aronofsky that you've been waiting to see - watch it now!

Lazio: nasce l'Ente regionale Cinema


da CinecittàNews

[di Stefano Stefanutto Rosa]
Le premesse per ora sono buone, se la presidente della Regione Lazio Renata Polverini e l'assessore alla Cultura, Arte e Sport Fabiana Santini portano a casa il consenso ampio della categorie e delle associazioni sulla proposta di legge quadro regionale per il cinema e l'audiovisivo presentata alla Casa del Cinema davanti a una platea affollatissima, cui sono subito seguiti il confronto e il dibattito coordinati da Laura Delli Colli. Ha dato i suoi frutti il confronto con gli operatori dell'audiovisivo laziale e nazionale svolto nella fase preliminare di elaborazione di una legge che ha come priorità l'esigenza di razionalizzare e semplificare l'attuale sistema regionale del cinema e dell'audiovisivo, "con il taglio di 45 poltrone", ricorda la Polverini.

"Finora non c'era una strategia univoca, assente una programmazione strategica delle ingenti risorse, 25 milioni all'anno e soprattutto mancava una cabina di regia", sottolinea l'assessore Santini. Viene così istituito l'Ente regionale per il cinema e dell'audiovisivo cui faranno capo: Fondazione Cinema per Roma, Sviluppo Lazio, FiLas, UnionFidi Lazio, Bic Lazio, il gestore 'Filiera produttiva regionale audiovisivo' (fondi Fesr) e il gestore 'Sovvenzione globale audiovisivo' (fondi Fse), il Polo formativo integrato cinema e audiovisivo (Ats). Viene soppresso il Carl e si prevede il recesso della Regione dalla fondazioni Roma&Lazio Film Commission - sarà l'Ente a svolgere le sue funzioni - e Roberto Rossellini, oltre alla possibilità di recedere da altre fondazioni partecipate dalla Regione.

L'Ente opererà attraverso il Programma operativo annuale che prevederà innanzitutto sovvenzioni, contributi, agevolazioni, e sussidi alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva aventi sede legale nel Lazio, ai soggetti privati che promuovono la cultura cinematografica, che sostengono le opere prime e seconde per la scoperta di nuovi talenti, di giovani produttori residenti nel Lazio che sviluppino sul territorio regionale produzioni cinematografiche e audiovisive.
Le risorse verranno da un Fondo regionale alimentato non solo con uno stanziamento annualmente definito ma anche da altri fondi regionali istituiti a sostegno delle imprese del Lazio.
Verranno inoltre istituiti presso l'Ente sia l'Osservatorio regionale, una struttura consultiva di supporto grazie anche alla realizzazione di un Rapporto annuale; sia un Tavolo regionale con compiti di formulare proposte e pareri.
L'assessore Santini s'impegna perché la legge diventi operativa prima dell'estate, e assicura che avrà decorrenza retroattiva, da gennaio, e e che saranno disponibili 15 milioni per le sole attività produttive.
E la presidente Polverini smentisce invece l'intenzione della Regione di abbandonare il Festival del film di Roma e quello della Fiction, "anzi investiremo di più e meglio, ma con l'intento che questi appuntamenti promuovano tutto l'anno il marketing del prodotto".

L'adesione convinta viene da diversi soggetti del mondo del cinema, con alcuni suggerimenti. A cominciare dal presidente produttori Anica Riccardo Tozzi, che critica la frammentazione di iniziative da parte della precedente giunta regionale di centrosinistra , "un'idea vecchia di intervento sul territorio" - e auspica la nascita di una struttura centrale, indispensabile per la crescita industriale . Ipotesi accolta con convinzione dal dg Cinema del MiBAC Nicola Borrelli. E Tozzi insiste poi sulla centralità delle sale dei centri urbani, le uniche che garantiscono la varietà dell'offerta, e sul rilancio degli studios di Cinecittà. Anche Valter Casini, AD di Circuito Cinema, saluta con favore "una normativa chiara e semplice" e chiede di attenzione per le sale minori.

Andrea Purgatori, a nome dei 100autori, conviene che la giunta Polverini "ha fatto quello che il governo nazionale non è stato capace di fare, cioè una legge di sistema e un Centro nazionale di cinema, tranne un Tax credit, prorogato in modo ridicolo per soli 6 mesi. Questa legge regionale andrà a regime nel 2012, anticipiamo i tempi e comunque fondamentale è l'istituzione del Tavolo regionale". Infine Purgatori suggerisce un prelievo di scopo regionale per reperire fondi certi, oltre a riportare i set nel Lazio. A questo proposito la regista Cinzia Th Torrini propone il tax credit regionale e di abbattere con contributi i costi delle troupe.

Roberto Perpignani, in rappresentanza della Fidac che riunisce le associazioni professionali del settore, si esprime a favore della legge ma chiede anche che continui il confronto da ora fino alla sua applicazione.
Dal produttore Sandro Silvestri la preoccupazione sulla fase di transizione, con produzioni che hanno fatto domanda con le vecchie norme, ma anche la speranza che il neonato Ente funzioni come biglietto da visita per un futuro Centro nazionale.
Dal dg del ministero dello Sviluppo economico Alberto Versace viene da un lato l'auspicio che il tax credit abbia una durata nel tempo anche con una sua applicazione regionale, dall'altro l'invito defiscalizzare gli interventi di promozione dell'audiovisivo.

Per Nino Russo vicepresidente dell'Anac le premesse da cui parte la legge sono sbagliate, "ancora una volta è l'economicismo a prendere il sopravvento, del resto si è parlato sempre di industria e quasi mai di cultura". Bruno Torri, presidente del Sindacato critici, chiede che la legge guardi con attenzione a quel cinema di qualità, da La bocca del lupo a Le quattro volte, che con fatica trova sale per essere programmato.
E a chi chiede impegno anche nella formazione dei nuovi mestieri e professionalità, la presidente Polverini anticipa che "stiamo lavorando a un progetto e a un luogo che diventi simbolo di questo settore".

Bif&st: premiati "20 sigarette" e "Le quattro volte"


BARI - Il film 20 sigarette di Aureliano Amadei, distribuito da Cinecittà Luce e tratto dal romanzo dello stesso regista ispirato alla sua tragica esperienza durante la strage di Nassiriya, di cui è superstite, ha vinto il Premio Francesco Laudadio-Opera Prima al Bif&st-Bari International Film&tv Festival.
Questa la motivazione del premio andato a 20 sigarette: "Per essere riuscito a raccontare, attraverso una tragedia personale le sofferenza di un intero popolo. Per essere riuscito a dimostrare, senza mai cadere nè nella retorica nè negli slogan vuoti, che un bambino ucciso in una guerra, qualsiasi guerra, altro non è che un nostro figlio che ingiustamente perdiamo. Per essere riuscito a dare un nome, un volto ed una dignità umana a coloro che persero la vita durante il compimento dei loro doveri, persone che rischiavano di rimanere solo come dei semplici numeri di morti".

Le quattro volte di Michelangelo Frammartino, distribuito sempre da Cinecittà Luce, ha conquistato due riconoscimenti: il Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore assegnato dalla Giuria internazionale a Benni Atria e Maurizio Grillo; il Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film assegnato dalla Giuria del pubblico, composta da 50 spettatori. I produttori Gregorio Paonessa e Marta Donzelli ritirano il premio, dato con la seguente motivazione: "Le quattro volte di Michelangelo Frammartino rappresenta un magnifico ed emozionante cantico alla terra. 4 volte, che possono essere intese banalmente come 4 episodi o 4 stagioni, sono invece la straordinaria rappresentazione dei 4 regni: da quello umano a quello animale, dal vegetale al minerale".

A Mine vaganti di Ferzan Ozpetek vanno 4 dei premi assegnati dalla Giuria internazionale: Premio Mario Monicelli per la migliore regia, Premio Suso Cecchi D'Amico per la migliore sceneggiatura e Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Ferzan Ozpetek e Ivan Cotroneo, Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Nicole Grimaudo. Inoltre il film riceve il Premio Alida Valli per migliore attrice non protagonista a Ilaria Occhini, assegnato dalla Giuria del pubblico.

A Una sconfinata giovinezza di Pupi Avati vanno il Premio Piero Tosi per il miglior costumista a Stefania Consaga e Maria Fassari, il Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo a Giuliano Pennuti.

Il Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista va a Elio Germano per La nostra vita di Daniele Luchetti.
Il Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche a Carlo Virzì per La prima cosa bella di Paolo Virzì.
Il Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia a Marco Sgorbati e Gian Paolo Conti per Sorelle mai di Marco Bellocchio.
Il Premio Alberto Sordi per il migliore attore non protagonista, assegnato dalla Giuria del pubblico, va a Giuseppe Battiston per La passione di Carlo Mazzacurati.

Nella rassegna competitiva ItaliaFilmFest/Documentari, curata da Maurizio Di Rienzo, il Premio Documentario-Vittorio De Seta è andato invece a E' stato morto un ragazzo di Filippo Vendemmiati, sulla drammatica morte del giovane Federico Aldrovandi.

Di seguito il testo della motivazione della giuria del pubblico, composta da 30 spettatori e presieduta dalla documentarista Maite Carpio, che ha premiato E' stato morto un ragazzo: "Per la esauriente e straordinaria ricostruzione che il documentario realizza di un fatto di cronaca sconvolgente. Per aver ridato ai fatti, grazie alla capacità narrativa e alla ricerca delle immagini, la complessità e la profondità umana che il caso meritava. Per l'innegabile valore artistico e documentaristico dell'opera. Infine, per il valore sociale di un documentario che con passione e tenacia, racconta la storia di una ingiustizia, sperando che questa denuncia possa evitare in futuro altri casi come questo".

da CinecittàNews

Room with a view: 1 year of timelapses from hotel windows

Room with a view: 1 year of timelapses from hotel windows from Philip Bloom on Vimeo.


Shot over a period of one year taking in many locations over the USA, Europe and more.

Shot with Canon DSLRs, Nikon DSLRs, GH1 and Ricoh point and shoot

Music by Camille Saint-Saens: Danse Macabre

http://philipbloom.net/2011/02/03/roomwithaview/

giovedì 3 febbraio 2011

Murdoch e il "Daily" per iPad "Tempi nuovi, nuovo giornale"


da repubblica.it
Il magnate al Guggenheim di New York per presentare il primo quotidiano concepito solo per il tablet Apple. Il target? "Gente istruita e sofisticata, che si aspetta contenuti tagliati su misura". Per rientrare dei 30 milioni di dollari investiti, basterà conquistare una frazione dei 50 milioni di utenti iPad stimati entro il 2012
Rupert Murdoch presenta The Daily
NEW YORK - Rupert Murdoch, magnate mondiale dei media, editore di quotidiani come il Wall Street Journal, il New York Post, i britannici Times e Sun, non poteva rimandare oltre lo sbarco su iPad. E, per lanciare sulla nuova piattaforma il The Daily, il primo quotidiano esclusivamente concepito per il tablet della Apple, il numero uno di News Corporation ci ha messo la faccia in prima persona, al Guggenheim di New York.
Murdoch ha presentato il primo numero di The Daily, studiato assieme alla casa di Cupertino, venduto in abbonamento per 99 centesimi di dollaro a settimana, 39,99 dollari l'anno. "Meno di 14 centesimi al giorno", sottolinea. Le caratteristiche del nuovo prodotto vengono illustrate dal responsabile digitale della News Corp, John Miller, insistendo sulla qualità della navigazione, veloce e agile, oltre che sullo spazio dato alla fotografia. Una scelta che non stupisce visto che il mezzo esalta le immagini.
Vuota la sedia di Steve Jobs, il numero uno di Apple di nuovo a riposo per malattia 1 che Murdoch ha ringraziato personalmente per il suo impegno nell'iniziativa. A rappresentare la casa di Cupertino c'era Eddy Cue, vicepresidente Apple per i servizi internet.
"I nuovi tempi richiedono un nuovo giornalismo" ha esordito Murdoch, puntando nel suo intervento sull'affidabilità
di un quotidiano tradizionale, forte di 100 giornalisti e di un investimento da 30 milioni di dollari, ma che si "sfoglia" esclusivamente online perché "non c'è carta, nessuna tipografia da milioni di dollari, nessun camion" per portare le copie in edicola.
Il target di The Daily, spiega Murdoch, è "il sempre più ampio segmento della popolazione istruita e sofisticata, che non legge un quotidiano ma che allo stesso tempo usa i media. Gente che si aspetta contenuti tagliati su misura ai loro specifici interessi consultabili ovunque e quando vogliono". Semplice quantificare quel target, anche se, stavolta, sulla "carta".
Presentato da Jobs il 27 gennaio 2010 e lanciato sul mercato americano nell'aprile successivo, in un solo mese iPad è stato venduto in ben un milione di esemplari. Ad oggi sono 14,8 milioni gli iPad piazzati e Murdoch prevede che entro il 2012 saranno 50 milioni. Contando soprattutto sull'eccitazione per l'arrivo, ad aprile, della nuova versione, iPad2, dotata di schermo con maggiore risoluzione grafica e due telecamere, una anteriore per le videochiamate e una sul retro del tablet per foto e filmati.
Un bacino d'utenza potenzialmente vastissimo. Se anche una frazione di questa platea vorrà essere aggiornata in modo innovativo ed interattivo, è la riflessione di Murdoch, non potrà che scegliere The Daily. "Il successo di iPad ci ha imposto di reinventare il nostro lavoro - conclude Murdoch - e io sono convinto che nei tablet ci sia spazio per un nuova voce, fresca e robusta".
(02 febbraio 2011)

Ciao, Dani

domenica 30 gennaio 2011

“Hell and Back Again” by Danfung Dennis wins Sundance WORLD CINEMA GRAND JURY PRIZE – DOCUMENTARY

Hell and Back Again clip from Danfung Dennis on Vimeo.


Canon EOS 5D Mark II (reviews) movie “Hell and Back Again” by Danfung Dennis wins Sundance WORLD CINEMA GRAND JURY PRIZE – DOCUMENTARY. The website for the movie and the facebook page for the movie. Here’s the tweet with the
announcement from @sundacefest

WORLD CINEMA GRAND JURY PRIZE – DOCUMENTARY: “Hell and Back Again”, director Danfung Dennis #Sundance

mercoledì 26 gennaio 2011

ShapeShifter

ShapeShifter from Charlex on Vimeo.



"ShapeShifter" by Charlex
narration by Gabriel Byrne

charlex.com
twitter.com/​CHRLXNYC
facebook.com/​charlexnyc

New York

Radiohead - House of Cards (For Joao Lucas)


In Radiohead's video for "House of Cards", no cameras or lights were used. Instead, 3D plotting technologies collected information about the shapes and relative distances of objects. The video was created entirely with visualizations of that data.

Directed by James Frost
From the album IN RAINBOWS

Molto interessante questo video che vi proponiamo oggi soprattutto dal punto di vista tecnologico che ha poi garantito il risultato finale. Proprio gli autori ci dicono “Non sono state utilizzate né videocamere o luci. Solo due tecnologie per catturare le immagini in 3d: Geometric Informatics e Velodyne LIDAR. Il sistema di scansione di Geometric Informatics riesce a catturare le immagini nei particolari mentre Velodyne che usa un sistema di laser multipli cattura aree più grandi perfino paesaggi. Per questo video 64 laser ruotando hanno catturato a 360 gradi tutte le scene esterne”.

(da motiongraphics.it)

The Making-of "House of Cards" video

martedì 25 gennaio 2011

Waiting for the End (Official HD)



David Torno of Ghost Town Media explains:

For Waiting For The End (WFTE), Brandon had tweaked and played with Form for a few days to develope a look which was based on some graphics we had made for the concert tour a few weeks prior. Basically running the footage through Form three different times to create a layered effect. The first layer being the main particles which held most of the fidelity of the image that shows and then two more passes to create floating yet somehow still attached brighter particle accents. All of these were based off of luma values from the source footage and audio reaction to different audio stems of the song. Various color grading was placed on top of that and then a focal depth plane was added and radomized to throw the focus in and out of the Form particle field just to give it more depth.

Once this entire pass was done, all of the artists sat down to watch it and to start picking it apart for weaker shots that either didn't work as is and needed more impact and also had to find spots for the director's creative notes that involved the 3D enhancements and geometric shapes/lines. A lot of 3D object tracking was done with Syntheyes to allow us to attach various 3D elements directly onto the band members, stuff like crazy polygon shapes flying of Mike Shinodas back, skull sections that are diconnected yet move with Chesters head, and various other geometric shapes that extrude or move with the shot.

lunedì 24 gennaio 2011

Openframeworks

made with openFrameworks from openFrameworks on Vimeo.


Openframeworks is a c++ library designed to assist the creative process by providing a simple and intuitive framework for experimentation.
The library is designed to work as a general purpose glue, and wraps together several commonly used libraries under a tidy interface: openGL for graphics, rtAudio for audio input and output, freeType for fonts,freeImage for image input and output, quicktime for video playing and sequence grabbing.
The code is written to be both cross platform (PC, Mac, Linux, iPhone) and cross compiler. The API is designed to be minimal and easy to grasp. There are very few classes, and inside of those classes, there are very few functions. The code has been implemented so that within the classes there are minimal cross-referening, making it quite easy to rip out and reuse, if you need, or to extend.
Simply put, openFrameworks is a tool that makes it much easier to make things via code. We find it super useful, and we hope you do too.

sabato 22 gennaio 2011

Lockit Buddy HDSLR Audio Sync device


The Lockit Buddy is a small device that is aimed at the professional sound recordists, currently being confronted with increasing amounts of footage shot on Canon EOS 5D Mark II/7D/T2i/550D/60D… Digital SLR cameras, and to the owners of such cameras who want to work with a professional sound recordist using double system sound linked by Timecode.
Lockit Buddy takes care of the level and impedance conversions needed to record an accurate and dependable Timecode signal and confidence audio track to the Digital SLR camera at a fraction of the cost of other available systems.

giovedì 13 gennaio 2011

TV show in Afghanistan focuses on abuse



Una maschera. Per difendersi e denunciare. Metà è bianca, simbolo di innocenza. L’altra parte azzurra, il colore dell’oppressione (e del burqa). La indossano in Afghanistan le donne protagoniste di «Niqab» (che in afghano significa «maschera»), un reality show della televisione di Kabul in onda in questi giorni. La maschera, il «niqab», protegge le donne mentre liberano il loro animo raccontando le umiliazioni subite. Sullo schermo compaiono figlie e mogli, sorelle e madri. Che raccontano di abusi e stupri. E denunciano di essere state comprate e vendute come bestie.

«Avevo così tanti sogni per la mia vita, ma non appena l’ho visto sono scomparsi tutti», racconta Saraya. Che ricorda così il momento in cui suo padre la obbligò, a 15 anni, a sposare un noto stupratore di 58 anni e con diversi precedenti penali.

La trasmissione è stata ideata dal regista Sami Mahdi, di 28 anni. Che spiega: «Non sono sicuro di riuscire a fare qualcosa per le vittime: penso siano destinate a subire in eterno. Ma possiamo usare le esperienze di queste persone come esempi da mostrare alla gente. E credo che ciò possa produrre qualche cambiamento nella vita delle donne. Sono anche convinto che ciò possa cambiare la mentalità degli uomini».
Il video della tv afghana è stato trasmesso anche dalla Cnn.

sabato 8 gennaio 2011

Winner of the Vimeo Award for best video is Last Minutes with ODEN

Winner of the Vimeo Award for best video is Last Minutes with ODEN by Eliot Rausch, Lukas Korver, Matt Taylor - Phos Pictures.

Last Minutes with ODEN from phos pictures on Vimeo.

Vimeo Award Winners


THE END OF THE BEGINNING

Ladies and Gentleman, the Vimeo Festival + Awards are now over. Thousands of people from across the world gathered in New York City to meet the people behind the profiles and hear from inspiring speakers and Vimeo Awards judges. We held a series of eclectic screenings of amazing shorts submitted to the Vimeo Awards this year, including two finalists' screening that were just plain incredible. Workshops gave everyone the opportunity to really learn from professionals in the filmmaking world while 'Vimeo World' provided a pop-up gallery of technological art, installations, and video projection pieces for all to enjoy.

Stay tuned for more videos from the event, including the insane architectural projection mapping performance on the Vimeo/IAC HQ. And, of course, the Vimeo Awards Show! If you have footage from the event, please add it to the Vimeo Festival Group

We’d also like to thank all our sponsors for helping us make this whole event happen. Special thanks to Nokia, Honda, and Amstel for their generous support as well as Canon and Vizio and all of our media sponsors. Thanks!

http://vimeo.com/awards

AG-7200 (AG-LA7200) True Anamorphic Lens Adapter Tutorial on DSLRs using 5d mark II

AG-7200 (AG-LA7200) True Anamorphic Lens Adapter Tutorial on DSLRs using 5d mark II from Eric Manche & Jeff Nitzberg on Vimeo.

1000fps for free – using Motion Optical Flow instead of Twixtor

Tutorial - Canon 60d 1000fps using Apple Motion instead of Twixtor from CrumplePop on Vimeo.


Thanks to CrumplePop on Vimeo for this tutorial.

venerdì 7 gennaio 2011

ACDC Vs Iron Man 2 - Architectural Projection Mapping on Rochester Castle

ACDC Vs Iron Man 2 - Architectural Projection Mapping on Rochester Castle from seeper on Vimeo.


On the site of a thousand years of violent history, ACDC were pitted against Iron Man in a ground breaking architectural projection mapping project. The front facade of the Great Keep at Rochester Castle, was brought to life using the latest in 3D animation techniques. This onslaught of the senses, saw the castle confront it's ultimate challenge. Warping, morphing, spewing and collapsing before the audiences eyes. Let there be rock!

OT_ cool stuff projection mapping in reality


just found this, amazing work, THIS IS NOT 3D.

its projection mapping done not on computer but in realworld onto a real building (mediafacade like)

looks like 3d CG tech is going into real world more and more:-)

cheers
stefan
__________________
Stefan
3d artist, architect & vrayforc4d ceo
sites:
vrayforc4d.com
3dtools.eu

Bologna. Incontro con Marina Abramovic “Lady Performance”. Il 28 gennaio


da TAFTER

Venerdì 28 gennaio 2011, alle ore 21 presso l’Aula Magna di Santa Lucia, nell’ambito di ArteFiera 2011, l’Università di Bologna rende omaggio all’artista di fama internazionale Marina Abramovic.
La “regina della performance” presenterà dal vivo, intervistata dal critico d’arte Renato Barilli, il suo ultimo lavoro, Seven Easy Pieces, un film realizzato per il Guggenheim di New York che ha già conquistato i più importanti festival in Israele, Polonia, Australia, Canada, Germania, Giappone, e ora per la prima volta in Italia alla presenza della Abramovic, in cui l’artista reinterpreta cinque celebri performances storiche compiute da Vito Acconci, Jospeh Beuys, Valie Export, Gina Pane, Bruce Nauman, più altre due da lei stessa realizzate.
Seven Easy Pieces, della durata di 95 minuti, sarà proiettato in replica il giorno seguente, sabato 29 gennaio, alle ore 20 e domenica 30 alle ore 14, presso il Cinema Lumière (via Azzo Gardino 65) della Cineteca di Bologna, partner dell’iniziativa.
L’evento è organizzato da Renato Barilli, per anni docente al Dams, affiancato dal gruppo di ricercatori del Dipartimento delle Arti Visive (Alessandra Borgogelli, Silvia Grandi, Paolo Granata). L’iniziativa si svolge con il supporto della Galleria Lia Rumma di Milano e grazie ai contributi UniboCultura, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Illy.
L’ingresso alla serata di venerdì 28 nell’Aula Magna di Santa Lucia è gratuito ad inviti, che si potranno ritirare (al massimo due a persona) presso il l’Urp dell’Università di Bologna a partire da mercoledì 26 gennaio 2011, ore 10-13. L’ingresso alle repliche di sabato 29 ore 20 e domenica 30 ore 14 presso il Cinema Lumière è gratuito con tessera FICC.

Consulta il sito

Informazioni:
Culturalia di Norma Waltmann
Vicolo Bolognetti 11, Bologna
Tel: 051 6569105
Fax: 051 2914955
Cell: 392 2527126
info@culturaliart.com

Redazione

The Other 100 Greatest Movie Insults of All Time

The 100 Greatest Movie Insults of All Time